login  Login  
Password dimenticata?
Facebook   Twitter   YouTube   Feed RSS
 
 

aree tematiche

 

Noi per te

 

I nostri servizi

 

Servizio civile nazionale

 

Ti vuoi informare

 

Centro di prevenzione usura

 

Centro Europeo Consumatori Italia

 

 

conciliazioni

energia
Adiconsum conciliazioni   A2A

· Cos’è una procedura di conciliazione ?

E’ un metodo di risoluzione extragiudiziale delle controversie, che consente alle parti – consumatore e azienda, tramite i propri rappresentanti – di confrontarsi al fine di trovare una soluzione condivisa e realmente soddisfacente per entrambe, in tempi rapidi ed in maniera economica, evitando il ricorso in giudizio.

· Chi può richiedere la conciliazione?

E’ dedicata a tutti i clienti, domestici e condominiali, che hanno attivo un contratto per la fornitura di gas, di energia elettrica o di entrambe:

- con potenza impegnata pari od inferiore a 15Kw;
- con consumo annuo di gas pari a 50.000 m3.

· Quando puoi ricorrere alla conciliazione?

Il consumatore può inviare domanda di conciliazione qualora, decorsi 40 giorni dall’ invio del reclamo, non abbia avuto riscontro o laddove lo stesso non sia ritenuto soddisfacente.

· Per quali casi puoi accedere alla conciliazione?

I casi in cui si può accedere alla conciliazione:

Ricostruzione dei consumi in seguito a malfunzionamento del contatore accertato ai sensi delle delibere AEEG;
Fatture di importi anomali rispetto alla media degli importi fatturati al cliente;
Gestione della riduzione di potenza o sospensione della fornitura per contestata morosità del cliente;
Problematiche relative al subentro contrattuale;
Fattispecie relative alla contemporanea fatturazione della medesima utenza di energia elettrica o gas da parte di società di vendita diverse, incluse le problematiche connesse al disconoscimento da parte del consumatore della firma apposta sui documenti contrattuali;
Mancata corresponsione degli indennizzi automatici per rettifica della fatturazione non effettuata nei termini, ai sensi di quanto stabilito dall’AEEG;
Gestione dei rimborsi, in caso di fatturazioni in acconto superiori ai consumi reali;
Disattivazione del misuratore su richiesta del cliente non eseguita;
Mancato rispetto del diritto di ripensamento;
Fattispecie connesse a variazioni unilaterali del contratto con termine inferiore a 60 giorni

· Come puoi attivare una procedura di conciliazione?

Si deve compilare l’apposito modulo, da inoltrare (con raccomandata a/r, fax):

tramite l’assistenza di Adiconsum (per trovare la sede a te più vicina, visita la pagina “dove siamo”);

· Come si svolge la procedura di conciliazione
La Commissione di conciliazione raggiunge le proprie conclusioni, che vengono formalizzate in un verbale di mancata o avvenuta conciliazione, entro il termine di 10 giorni dall’ultimo incontro di conciliazione.
In caso di esito negativo, la Commissione ne da atto sottoscrivendo un verbale di mancato accordo, il quale viene tempestivamente comunicato al consumatore.

· Durata e costi di una procedura di conciliazione
La conciliazione si chiude entro 60 giorni dalla ricezione della domanda con successivo verbale.
La procedura di conciliazione è gratuita, salvo la quota di iscrizione ad Adiconsum



Adiconsum conciliazioni   ACEGAS

· Cos’è una procedura di conciliazione ?

E’ un metodo di risoluzione extragiudiziale delle controversie, che consente alle parti – consumatore e azienda, tramite i propri rappresentanti – di confrontarsi al fine di trovare una soluzione condivisa e realmente soddisfacente per entrambe, in tempi rapidi ed in maniera economica, evitando il ricorso in giudizio.

· Chi può richiedere la conciliazione?

Tutti i clienti domestici di Acegas in relazione ai rapporti di fornitura di energia elettrica e gas.

· Quando puoi ricorrere alla conciliazione?

Il consumatore può inviare domanda di conciliazione qualora, decorsi 40 giorni dall’ invio del reclamo, non abbia avuto riscontro o laddove lo stesso non sia ritenuto soddisfacente.

· Per quali casi puoi accedere alla conciliazione?

Puoi richiedere la conciliazione per tutti i disservizi inerenti i contratti di fornitura di energia elettrica e gas.

· Come puoi attivare una procedura di conciliazione?

Si deve compilare l’apposito modulo, da inoltrare (con raccomandata a/r, fax):

- tramite l’assistenza di Adiconsum (per trovare la sede a te più vicina, visita la pagina “dove siamo”);

· Come si svolge la procedura di conciliazione

La Commissione di conciliazione è composta da due conciliatori, uno per Adiconsum ed uno nominato dalla Società. La Commissione, dopo aver raggiunto le proprie conclusioni, le sottopone al giudizio del consumatore, entro 10 giorni dalla stesura del verbale di accordo o mancato accordo. A sua volta il consumatore, entro 10 giorni dal ricevimento, potrà manifestare la sua accettazione.

· Durata e costi di una procedura di conciliazione

La prima seduta della Commissione deve svolgersi entro 20 giorni dalla data di ricevimento della richiesta di conciliazione. La procedura deve comunque concludersi nel termine di 40 giorni dall’invio della domanda di conciliazione.
La procedura di conciliazione è gratuita, salvo la quota di iscrizione ad Adiconsum.

Adiconsum conciliazioni   ASCOTRADE

· Cos’è una procedura di conciliazione ?

E’ un metodo di risoluzione extragiudiziale delle controversie, che consente alle parti – consumatore e azienda, tramite i propri rappresentanti – di confrontarsi al fine di trovare una soluzione condivisa e realmente soddisfacente per entrambe, in tempi rapidi ed in maniera economica, evitando il ricorso in giudizio.

· Chi può richiedere la conciliazione?

Lo strumento della conciliazione è dedicato ai clienti residenziali, nonché ai clienti titolari di imprese individuali, alle piccole società di persone, alle associazioni e agli Enti che rientrino nei seguenti limiti:

• fornitura gas in bassa pressione con consumi non superiori a 5.000 smc/anno;
• fornitura energia elettrica in bassa e media tensione con consumi non superiori a 20.000 kWh/anno.

· Quando puoi ricorrere alla conciliazione?

Il consumatore può inviare domanda di conciliazione qualora, decorsi 45 giorni dall’invio del reclamo, questo non abbia avuto riscontro o lo stesso non sia ritenuto soddisfacente.

· Per quali casi puoi accedere alla conciliazione?

La procedura di conciliazione può essere attivata dal consumatore nel caso di:

- applicazione di standard di qualità del servizio inferiori a quelli minimi previsti dall’Autorità per l’energia elettrica e il gas (AEEG) e/o dal contratto di fornitura e/o dalla Carta dei servizi in applicazione;
- errori di fatturazione;
- presunte violazioni delle clausole del contratto di fornitura e/o delle normative di legge vigenti;
- disservizi relativi alla mancata osservanza delle clausole del contratto di fornitura.

· Come puoi attivare una procedura di conciliazione?


Si deve compilare l’apposito modulo, da inoltrare (con raccomandata a/r, fax e per via telematica):

- tramite l’assistenza di Adiconsum (per trovare la sede a te più vicina, visita la pagina “dove siamo”);

· Come si svolge la procedura di conciliazione

La controversia sarà esaminata da una Commissione composta da un conciliatore Adiconsum, in rappresentanza del consumatore, e da un incaricato della Società di vendita, con lo scopo di risolvere il conflitto e raggiungere un accordo soddisfacente per entrambe le parti. Nel caso in cui la Commissione individui una proposta di soluzione bonaria e questa sia accettata per iscritto dal consumatore, con la sottoscrizione del relativo verbale, l’accordo conciliativo si intenderà raggiunto. In caso contrario verrà invece sottoscritto un verbale di mancato accordo. Il consumatore dovrà comunicare l’accettazione o il rifiuto della stessa proposta entro 5 giorni lavorativi.

· Durata e costi di una procedura di conciliazione

La procedura, di norma e fatti salvi accordi di proroga concordati in Commissione, si esaurisce entro 45 giorni dal ricevimento dell’istanza da parte della Segreteria di conciliazione.
La procedura di conciliazione è gratuita, salvo la quota di iscrizione ad Adiconsum.

Adiconsum conciliazioni   CONFSERVIZI EMILIA ROMAGNA

(AIMAG, ENIA, HERA)

· Cos’è una procedura di conciliazione ?

E’ un metodo di risoluzione extragiudiziale delle controversie, che consente alle parti – consumatore e azienda, tramite i propri rappresentanti – di confrontarsi al fine di trovare una soluzione condivisa e realmente soddisfacente per entrambe, in tempi rapidi ed in maniera economica, evitando il ricorso in giudizio.

· Chi può richiedere la conciliazione?

E’ dedicata a tutti i clienti domestici che hanno attivo un contratto per la fornitura di gas, di energia elettrica o di entrambe.

· Quando puoi ricorrere alla conciliazione?

Il consumatore può inviare domanda di conciliazione qualora, decorsi 40 giorni dall’invio del reclamo, non abbia avuto riscontro o lo stesso non sia ritenuto soddisfacente.

· Per quali casi puoi accedere alla conciliazione?

La procedura di conciliazione può essere attivata per tutte le controversie che dovessero insorgere fra le imprese di distribuzione e/o di vendita di energia elettrica e di gas metano ed i loro clienti.

· Come puoi attivare una procedura di conciliazione?

Si deve compilare l’apposito modulo, da inoltrare (con raccomandata a/r, fax e per via telematica):

- tramite l’assistenza di Adiconsum (per trovare la sede a te più vicina, visita la pagina “dove siamo”);

· Come si svolge la procedura di conciliazione


La controversia sarà esaminata da una Commissione composta da un conciliatore Adiconsum - in rappresentanza del consumatore - e da un incaricato della Società di vendita, con lo scopo di risolvere il conflitto e raggiungere un accordo soddisfacente per entrambe le parti. Nel caso in cui la Commissione individui una proposta di soluzione bonaria e questa sia accettata per iscritto dal consumatore, con la sottoscrizione del relativo verbale, l’accordo conciliativo si intenderà raggiunto. In caso contrario verrà invece sottoscritto un verbale di mancato accordo. Sarà cura del conciliatore Adiconsum comunicare l’accettazione o il rifiuto della proposta da parte del consumatore entro 10 giorni lavorativi.

· Durata e costi di una procedura di conciliazione

L’accordo di conciliazione può essere raggiunto dopo soli 20 giorni dal ricevimento della richiesta di attivazione e comunque non oltre i 60 giorni.

La procedura di conciliazione è gratuita, salvo la quota di iscrizione ad Adiconsum.

Adiconsum conciliazioni   CONFSERVIZI LOMBARDIA

(ASPEM Energia, ASPM Soresina Servizi, Linea Group Holding)

· Cos’è una procedura di conciliazione ?

E’ un metodo di risoluzione extragiudiziale delle controversie, che consente alle parti – consumatore e azienda, tramite i propri rappresentanti – di confrontarsi al fine di trovare una soluzione condivisa e realmente soddisfacente per entrambe, in tempi rapidi ed in maniera economica, evitando il ricorso in giudizio.

· Chi può richiedere la conciliazione?

E’ dedicata a tutti i clienti, domestici e condominiali, che hanno attivo un contratto per la fornitura di gas, di energia elettrica o di entrambe:
- con potenza impegnata pari od inferiore a 15Kw;
- con consumo annuo di gas pari a 50.000 m3.

· Quando puoi ricorrere alla conciliazione?

La procedura sarà attivata solo dopo che il consumatore abbia esposto all’azienda un reclamo scritto. In caso di risposta negativa, insoddisfacente o di mancata risposta entro 15 giorni lavorativi dalla scadenza del termine di 40 giorni dall’invio del reclamo.

· Per quali casi puoi accedere alla conciliazione?

La procedura di conciliazione può essere attivata per tutte le controversie che dovessero insorgere fra le imprese di distribuzione e/o di vendita di energia elettrica e di gas metano ed i loro clienti.

· Come puoi attivare una procedura di conciliazione?

Si deve compilare l’apposito modulo, da inoltrare (con raccomandata a/r, fax):

- tramite l’assistenza di Adiconsum (per trovare la sede a te più vicina, visita la pagina “dove siamo”);
- direttamente a: Ufficio Conciliazione ASPEM Energia, via San Giusto 6, 21100 Varese – (anche via fax allo 0332-290752).
- direttamente a: ASPM Soresina Servizi, Via Cairoli, 27 - 26015 Soresina (CR),– (anche via fax allo 0374381838 ).
- direttamente a: Linea Group Holding, Via Persico, 31 - 26100 Cremona – (anche via fax allo 0372/802102).

· Come si svolge la procedura di conciliazione

La controversia sarà esaminata da una Commissione composta da un conciliatore Adiconsum - in rappresentanza del consumatore - e da un incaricato della Società di vendita, con lo scopo di risolvere il conflitto e raggiungere un accordo soddisfacente per entrambe le parti. Nel caso in cui la Commissione individui una proposta di soluzione bonaria e questa sia accettata per iscritto dal consumatore, con la sottoscrizione del relativo verbale, l’accordo conciliativo si intenderà raggiunto. In caso contrario verrà invece sottoscritto un verbale di mancato accordo. Sarà cura del conciliatore Adiconsum comunicare l’accettazione o il rifiuto della proposta da parte del consumatore entro 10 giorni lavorativi.

· Durata e costi di una procedura di conciliazione

L’accordo di conciliazione può essere raggiunto dopo soli 20 giorni dal ricevimento della richiesta di attivazione, e comunque non oltre i 60 giorni.

La procedura di conciliazione è gratuita, salvo la quota di iscrizione ad Adiconsum.

Adiconsum conciliazioni   EDISON

· Cos’è una procedura di conciliazione ?

E’ un metodo di risoluzione extragiudiziale delle controversie, che consente alle parti – consumatore e azienda, tramite i propri rappresentanti – di confrontarsi al fine di trovare una soluzione condivisa e realmente soddisfacente per entrambe, in tempi rapidi ed in maniera economica, evitando il ricorso in giudizio.

· Chi può richiedere la conciliazione?

I clienti di Edison Energia Spa titolari di:

- Contratti di fornitura energia elettrica per uso domestico (clienti BT domestici)
- Contratti per la fornitura di gas naturale per uso domestico individuale (clienti con consumi annui inferiori ai 200.000 metri cubi

· Quando puoi ricorrere alla conciliazione?

Il consumatore può inviare domanda di conciliazione qualora, decorsi 40 giorni dall’invio del reclamo, questo non abbia avuto riscontro o lo stesso non sia ritenuto soddisfacente.

· Per quali casi puoi accedere alla conciliazione?


Il consumatore può richiedere la conciliazione per la risoluzione stragiudiziale di qualsiasi controversia che dovesse insorgere con l’Azienda su tutto il territorio nazionale.

· Come puoi attivare una procedura di conciliazione?


Si deve compilare l’apposito modulo, da inoltrare (con fax o posta elettronica):

- tramite l’assistenza di Adiconsum (per trovare la sede a te più vicina, visita la pagina “dove siamo”);

· Come si svolge la procedura di conciliazione

Decorsi 7 giorni lavorativi dal ricevimento della domanda di conciliazione, viene concordata la data per la seduta conciliativa, da tenersi comunque non oltre 10 giorni lavorativi dal ricevimento della stessa. Il consumatore, nel caso accetti la proposta individuata dalla Commissione, è tenuto a comunicarne l’accettazione via fax a un numero verde dedicato o per posta elettronica alla Segreteria di conciliazione; in mancanza di comunicazione di accettazione entro 10 giorni lavorativi, la soluzione si intende rifiutata.
In caso di esito negativo, la Commissione ne da atto sottoscrivendo un verbale di mancato accordo, il quale viene tempestivamente comunicato al consumatore.

· Durata e costi di una procedura di conciliazione

La procedura deve comunque concludersi nel termine di 45 giorni dall’invio della domanda di conciliazione. La procedura di conciliazione è gratuita, salvo la quota di iscrizione ad Adiconsum.

Adiconsum conciliazioni   ENEL

· Cos’è una procedura di conciliazione ?

E’ un metodo di risoluzione extragiudiziale delle controversie, che consente alle parti – consumatore e azienda, tramite i propri rappresentanti – di confrontarsi al fine di trovare una soluzione condivisa e realmente soddisfacente per entrambe, in tempi rapidi ed in maniera economica, evitando il ricorso in giudizio.

· Chi può richiedere la conciliazione?


Tutti i clienti:

- di Enel Servizio Elettrico e di Enel Energia, per la fornitura di elettricità esclusivamente ad uso domestico o condominiale con potenza impegnata non superiore a 15kW;
- di Enel Energia, per la fornitura del gas, con un consumo effettivo annuo non superiore ai 50.000 mc.

· Quando puoi ricorrere alla conciliazione?

Si può attivare solo dopo l\\\'invio del reclamo scritto se si considera insoddisfacente la risposta scritta ricevuta, oppure non si è ricevuta alcuna risposta scritta entro 40 giorni solari dall'invio del reclamo.

· Per quali casi puoi accedere alla conciliazione?

I casi in cui si può accedere alla conciliazione:

a) Gestione della riduzione della potenza o sospensione di accettato malfunzionamento del contatore
b) Fatture di importi elevati e anomale rispetto alla media degli importi fatturati al Cliente entro gli ultimi due anni
c) Ricostruzione dei consumi da accettato malfunzionamento del contatore, ossia in assenza di verifica metrica del contatore
d) Consumi presunti in acconto elevati e anomali rispetto alla media dei consumi
e) Gestione della rateizzazione per bollette particolarmente elevate, anche se non di conguaglio
f) Gestione della rateizzazione e dei rimborsi per bollette di conguaglio
g) Rifatturazioni, ossia gestione della rateizzazione e dei rimborsi in seguito al ricalcolo di fatture errate
h) Doppia fatturazione

· Come puoi attivare una procedura di conciliazione?

Rivolgendosi ad Adiconsum (per trovare la sede a te più vicina, visita la pagina “dove siamo”) che predisporrà la pratica. L'intera procedura si svolgerà on-line.

· Come si svolge la procedura di conciliazione

Una Commissione di Conciliazione paritetica, dopo aver verificato la procedibilità della domanda di conciliazione, esaminerà il caso; tale Commissione è composta da due conciliatori, uno nominato da Enel e uno nominato da Adiconsum attraverso la quale il consumatore ha presentato la domanda di conciliazione. I conciliatori cercheranno, nel minor tempo possibile, di proporre al consumatore una soluzione corrispondente alla richiesta oggetto di conciliazione. Qualora il consumatore si ritenga soddisfatto della soluzione proposta, firmerà il verbale di conciliazione redatto dai conciliatori, che ha efficacia di accordo transattivo.
In questo caso quindi la procedura si conclude con il raggiungimento dell\\\'accordo. Se, invece, i conciliatori non raggiungono un accordo o il consumatore non accetta la soluzione proposta, i conciliatori redigeranno e firmeranno il verbale di mancata conciliazione.

· Durata e costi di una procedura di conciliazione

La procedura deve comunque concludersi nel termine di 45 giorni dall’invio della domanda di conciliazione.
La procedura di conciliazione è gratuita, salvo la quota di iscrizione ad Adiconsum.

Adiconsum conciliazioni   ENI

· Cos’è una procedura di conciliazione ?

E’ un metodo di risoluzione extragiudiziale delle controversie, che consente alle parti – consumatore e azienda, tramite i propri rappresentanti – di confrontarsi al fine di trovare una soluzione condivisa e realmente soddisfacente per entrambe, in tempi rapidi ed in maniera economica, evitando il ricorso in giudizio.

· Chi può richiedere la conciliazione?

Solo i clienti delle aree in cui opera Eni Gas & Power del mercato domestico e condominiale con consumi di gas fino a 200.000 mc/anno.

· Quando puoi ricorrere alla conciliazione?

Il consumatore può inviare domanda di conciliazione qualora, decorsi 40 giorni dall’invio del reclamo, questo non abbia avuto riscontro o lo stesso non sia ritenuto soddisfacente.

· Per quali casi puoi accedere alla conciliazione?

I casi in cui si può accedere alla conciliazione:

a) ricostruzioni dei consumi per contestazioni degli importi fatturati;
b) rateizzazione di fatturazioni anomale rispetto alla media degli importi fatturati al Cliente negli ultimi due anni (di seguito “Rateizzazione‘), a seguito di recuperi per conguagli tariffari, oltre quanto già previsto dalla delibera dall’Autorità per l’Energia Elettrica e il Gas n. 229/01 e successive modifiche e integrazioni;
c) gestione delle criticità relative alla sospensione della fornitura per morosità del Cliente finale;
d) sospensione della fornitura per contestata morosità al Cliente finale;
e) mancata corresponsione degli indennizzi automatici per rettifica della fatturazione non effettuata nei termini ai sensi di quanto stabilito dall’Autorità per l’Energia Elettrica e il Gas;
f) doppia fatturazione nel caso di cambio di venditore;
g) disattivazione del misuratore su richiesta del cliente non eseguita;
h) mancato rispetto del diritto di ripensamento;
i) variazioni unilaterali del contratto con termine inferiore a 60 giorni.

· Come puoi attivare una procedura di conciliazione?

Rivolgendosi ad Adiconsum (vai alla pagina “dove siamo” per trovare la sede a te più vicina) che predisporrà la pratica. L'intera procedura si svolgerà on-line.

· Come si svolge la procedura di conciliazione


Una Commissione di Conciliazione paritetica, dopo aver verificato la procedibilità della domanda di conciliazione, esaminerà il caso; tale Commissione è composta da due conciliatori, uno nominato da Enel e uno nominato da Adiconsum attraverso la quale il consumatore ha presentato la domanda di conciliazione. I conciliatori cercheranno, nel minor tempo possibile, di proporre al consumatore una soluzione corrispondente alla richiesta oggetto di conciliazione. Qualora il consumatore si ritenga soddisfatto della soluzione proposta, firmerà il verbale di conciliazione redatto dai conciliatori, che ha efficacia di accordo transattivo.
In questo caso quindi la procedura si conclude con il raggiungimento dell'accordo. Se, invece, i conciliatori non raggiungono un accordo o il consumatore non accetta la soluzione proposta, i conciliatori redigeranno e firmeranno il verbale di mancata conciliazione.

· Durata e costi di una procedura di conciliazione

La procedura di Conciliazione si conclude entro 40 giorni solari dalla richiesta di Conciliazione. Nel caso uno dei Conciliatori riconosca particolari criticità nella risoluzione di singole controversie, verrà attivata una proroga massima di ulteriori 20 giorni solari. In casi eccezionali si potrà procedere con incontri personali, in alternativa alla comunicazione a distanza. Il procedimento si conclude in ogni caso entro e non oltre 60 giorni solari dal ricevimento della domanda di Conciliazione con la stesura del verbale a cura della Commissione di Conciliazione.
La procedura di conciliazione è gratuita, salvo la quota di iscrizione ad Adiconsum.

Adiconsum conciliazioni   SORGENIA

· Cos’è una procedura di conciliazione ?

E’ un metodo di risoluzione extragiudiziale delle controversie, che consente alle parti – consumatore e azienda, tramite i propri rappresentanti – di confrontarsi al fine di trovare una soluzione condivisa e realmente soddisfacente per entrambe, in tempi rapidi ed in maniera economica, evitando il ricorso in giudizio.

· Chi può richiedere la conciliazione?


I clienti di Sorgenia Spa titolari di:

- Contratti di fornitura energia elettrica per uso domestico e condominiale e per uso non domestico con potenza non superiore ai 6 Kw.
- Contratti per la fornitura di gas naturale per uso domestico e condominiale e per uso non domestico con consumi non superiori a 3000 mc/anno.

· Quando puoi ricorrere alla conciliazione?

Se 30 giorni dopo aver inoltrato un formale reclamo, il consumatore non ha ricevuto risposta, oppure ne ha ricevuta una che non ritiene soddisfacente, può richiedere che venga attivata la pratica di conciliazione, per risolvere la situazione con il supporto di Adiconsum.

· Per quali casi puoi accedere alla conciliazione?

I consumatori possono richiedere la conciliazione per la risoluzione stragiudiziale di ogni e qualsiasi controversia che dovesse insorgere su tutto il territorio nazionale.

· Come puoi attivare una procedura di conciliazione?

Si deve compilare l’apposito modulo, da inoltrare (con fax o posta elettronica):

- tramite l’assistenza di Adiconsum (per trovare la sede a te più vicina, visita la pagina “dove siamo”)

· Come si svolge la procedura di conciliazione

Decorsi 20 giorni lavorativi dal ricevimento della domanda di conciliazione, viene concordata la data per la seduta conciliativa da tenersi comunque non oltre 40 giorni lavorativi dal ricevimento della stessa. Il consumatore, nel caso accetti la proposta individuata dalla Commissione, è tenuto a comunicarne l’accettazione attraverso fax a un numero verde dedicato o posta elettronica alla Segreteria di Conciliazione; in mancanza di comunicazione di accettazione entro 10 giorni lavorativi, la soluzione si intende rifiutata.
In caso di esito negativo, la Commissione ne da atto sottoscrivendo un verbale di mancato accordo, il quale viene tempestivamente comunicato al consumatore.

· Durata e costi di una procedura di conciliazione

La procedura deve comunque concludersi nel termine di 50 giorni dall’invio della domanda di conciliazione. La procedura di conciliazione è gratuita, salvo la quota di iscrizione ad Adiconsum.

Carta Qualità dei Servizi  /  Regolamento Conciliazione paritetica

Adiconsum conciliazioni   TEC

· Cos’è una procedura di conciliazione ?

E’ un metodo di risoluzione extragiudiziale delle controversie, che consente alle parti – consumatore e azienda, tramite i propri rappresentanti – di confrontarsi al fine di trovare una soluzione condivisa e realmente soddisfacente per entrambe, in tempi rapidi ed in maniera economica, evitando il ricorso in giudizio.

· Chi può richiedere la conciliazione?


Solo i clienti delle aree in cui opera Toscana Energia Clienti del mercato domestico e condominiale con consumi di gas fino a 200.000 mc/anno.

· Quando puoi ricorrere alla conciliazione?

Se 40 giorni dopo aver inoltrato un formale reclamo, il consumatore non ha ricevuto risposta, oppure ne ha ricevuta una che non ritiene soddisfacente, può richiedere che venga attivata la pratica di conciliazione, per risolvere la situazione con il supporto di Adiconsum.

· Per quali casi puoi accedere alla conciliazione?

I casi in cui si può accedere alla conciliazione:

a) ricostruzioni dei consumi per contestazioni degli importi fatturati;
b) rateizzazione di fatturazioni anomale rispetto alla media degli importi fatturati al Cliente negli ultimi due anni (di seguito “Rateizzazione‘), a seguito di recuperi per conguagli tariffari, oltre quanto già previsto dalla delibera dall’Autorità per l’Energia Elettrica e il Gas n. 229/01 e successive modifiche e integrazioni;
c) gestione delle criticità relative alla sospensione della fornitura per morosità del Cliente finale;
d) sospensione della fornitura per contestata morosità al Cliente finale;
e) mancata corresponsione degli indennizzi automatici per rettifica della fatturazione non effettuata nei termini ai sensi di quanto stabilito dall’Autorità per l’Energia Elettrica e il Gas;
f) doppia fatturazione nel caso di cambio di venditore;
g) disattivazione del misuratore su richiesta del cliente non eseguita;
h) mancato rispetto del diritto di ripensamento;
i) variazioni unilaterali del contratto con termine inferiore a 60 giorni.


· Come puoi attivare una procedura di conciliazione?


Rivolgendosi ad Adiconsum (per trovare la sede a te più vicina, visita la pagina “dove siamo”) che predisporrà la pratica. L'intera procedura si svolgerà on-line.


· Come si svolge la procedura di conciliazione


L'Ufficio di Conciliazione, valuterà l'ammissibilità della domanda di Conciliazione entro 7 giorni solari dal ricevimento della stessa.
La Commissione di Conciliazione, formata da un conciliatore Toscana Energia Clienti e un conciliatore di Adiconsum, si confronterà sulla richiesta presentata dal consumatore e gli sottoporrà una proposta di Conciliazione per risolvere la controversia.
Il consumatore, entro 15 giorni solari dal ricevimento della proposta di conciliazione, è libero di accettare o non accettare la soluzione individuata.
In caso di esito negativo, la Commissione ne da atto sottoscrivendo un verbale di mancato accordo, il quale viene tempestivamente comunicato al consumatore.

· Durata e costi di una procedura di conciliazione

La procedura deve comunque concludersi nel termine di 40 giorni dall’invio della domanda di conciliazione.
La procedura di conciliazione è gratuita, salvo la quota di iscrizione ad Adiconsum.

Adiconsum conciliazioni   VALLENERGIE

· Cos’è una procedura di conciliazione ?

E’ un metodo di risoluzione extragiudiziale delle controversie, che consente alle parti – consumatore e azienda, tramite i propri rappresentanti – di confrontarsi al fine di trovare una soluzione condivisa e realmente soddisfacente per entrambe, in tempi rapidi ed in maniera economica, evitando il ricorso in giudizio.

· Chi può richiedere la conciliazione?

Solo i clienti delle aree in cui opera Vallenergie del mercato domestico e condominiale con consumi di gas fino a 200.000 mc/anno.

· Quando puoi ricorrere alla conciliazione?

Se 40 giorni dopo aver inoltrato un formale reclamo, il consumatore non ha ricevuto risposta, oppure ne ha ricevuta una che non ritiene soddisfacente, può richiedere che venga attivata la pratica di conciliazione, per risolvere la situazione con il supporto di Adiconsum.

· Per quali casi puoi accedere alla conciliazione?

I casi in cui si può accedere alla conciliazione:

a) ricostruzioni dei consumi per contestazioni degli importi fatturati;
b) rateizzazione di fatturazioni anomale rispetto alla media degli importi fatturati al Cliente negli ultimi due anni (di seguito “Rateizzazione‘), a seguito di recuperi per conguagli tariffari, oltre quanto già previsto dalla delibera dall’Autorità per l’Energia Elettrica e il Gas n. 229/01 e successive modifiche e integrazioni;
c) gestione delle criticità relative alla sospensione della fornitura per morosità del Cliente finale;
d) sospensione della fornitura per contestata morosità al Cliente finale;
e) mancata corresponsione degli indennizzi automatici per rettifica della fatturazione non effettuata nei termini ai sensi di quanto stabilito dall’Autorità per l’Energia Elettrica e il Gas;
f) doppia fatturazione nel caso di cambio di venditore;
g) disattivazione del misuratore su richiesta del cliente non eseguita;
h) mancato rispetto del diritto di ripensamento;
i) variazioni unilaterali del contratto con termine inferiore a 60 giorni.


· Come puoi attivare una procedura di conciliazione?


Rivolgendosi ad Adiconsum (per trovare la sede a te più vicina, visita la pagina “dove siamo”) che predisporrà la pratica. L'intera procedura si svolgerà on-line.


· Come si svolge la procedura di conciliazione


L'Ufficio di Conciliazione, valuterà l'ammissibilità della domanda di Conciliazione entro 7 giorni solari dal ricevimento della stessa.
La Commissione di Conciliazione Paritetica, formata da un conciliatore Vallenergie e un conciliatore di Adiconsum, si confronterà sulla richiesta presentata dal consumatore e gli sottoporrà una proposta di Conciliazione per risolvere la controversia.
Il consumatore, entro 15 giorni solari dal ricevimento della proposta di conciliazione, è libero di accettare o non accettare la soluzione individuata.
In caso di esito negativo, la Commissione ne da atto sottoscrivendo un verbale di mancato accordo, il quale viene tempestivamente comunicato al consumatore.

· Durata e costi di una procedura di conciliazione

La procedura deve comunque concludersi nel termine di 40 giorni dall’invio della domanda di conciliazione. La procedura di conciliazione è gratuita, salvo la quota di iscrizione ad Adiconsum.