login  Login  
Password dimenticata?
Facebook   Twitter   YouTube   Feed RSS
 
 

aree tematiche

 

Noi per te

 

App My Adiconsum

 

Servizio civile nazionale

 

Ti vuoi informare

 

Centro di prevenzione usura

 

Centro Europeo Consumatori Italia

 

 

progetti europei > sypcit(progetto concluso)

 

SYPCIT(Progetto concluso)
SYPCIT(Progetto concluso)
Progetto per promuovere nuovi modelli e strumenti di lotta e di prevenzione del furto d’identità
argomento: internet - prevenzione
 

PARTECIPANTI AL PROGETTO

Coordinatore: ADICONSUM

Partner:

-               A.N.P.C.P.P.S (National Association for Consumers Protection and Promoting Programs and Strategies from Romania)

-               Università di Tor Vergata - Dipartimento di Ingegneria Civile ed Ingegneria Informatica

-               Expert System (impresa)

-               Kaspersky Lab Italia (impresa)

-               Guardia di Finanza – Nucleo Speciale Frodi Tecnologiche

  

BREVE DESCRIZIONE

Il progetto Sypcit, cofinanziato dalla Commissione Europea, DG Home Affairs, intende promuovere nuovi modelli e strumenti di lotta e di prevenzione del furto di identità in rete, per una migliore protezione dei cittadini consumatori. Tra le molte azioni previste, sono centrali lo sviluppo di una piattaforma software per il supporto tecnologico alle attività investigative e repressive condotte delle autorità competenti, la creazione di una APP per smartphone che aiuti gli utenti a gestire in modo più sicuro le loro attività online, una campagna informativa.

 

 

OBIETTIVI

- Stato dell’arte: valutare sotto ogni aspetto la casistica attuale del furto di identità e i trend evolutivi delle tipologie e delle tecniche conosciute, per comprendere ed affrontare le difficoltà:

-  della prevenzione (identificabilità e controllo tecnico del rischio, protezione attiva e passiva dei dati personali, consapevolezza dell’utente ecc.)

-  dell’investigazione, sotto il profilo tecnico, normativo e pratico, anche in relazione agli aspetti transnazionali del fenomeno

-  della repressione, in termini di operatività concreta delle azioni di sequestro e oscuramento dei siti impiegati a fini criminali in questo ambito e di persecuzione degli autori di reato

-  dell’assistenza pratica alle vittime di furto di identità nei vari ambiti

- Supportare lo sviluppo di nuove metodologie investigative, l’individuazione di nuovi meccanismi di prevenzione, l’elaborazione di strategie di awareness raising degli utenti.

 

ATTIVITÀ

- Strumenti di prevenzione e repressione. Due diversi strumenti per la lotta al furto di identità in rete:

-  la piattaforma Sypcit, che sarà messa a disposizione delle forze dell’ordine durante il progetto e per un semestre ancora dopo la sua conclusione. Si tratta di un sistema per l’analisi semantica delle fonti web, in grado di categorizzarle e classificarle secondo una serie di criteri atti ad identificarne in modo automatizzato il contenuto e la sua potenziale pericolosità. Questo permetterà agli investigatori di usufruire di materiale già strutturato e pre-analizzato su cui lavorare in modo mirato e più efficace, risparmiando tempo ed energie

-  la APP per smartphone, che verrà messa a disposizione dei consumatori, consentendo loro di navigare in Internet ed operare con maggiore consapevolezza del rischio specifico, caso per caso, oltre che con  l’ausilio di strumenti automatizzati di sorveglianza sulle attività di scambio dei dati operate in chiaro o in background dal dispositivo usato. Grazie alla APP il consumatore potrà essere allertato e consigliato ogni qualvolta sta aprendo ad esempio una mail di phishing, un sito contenente malware, ecc., oltre che avvisato del rischio quando immette in rete dati personali su siti conosciuti come malevoli o classificati come potenzialmente tali in base all’analisi svolta dalla piattaforma Sypcit. La APP potrà inoltre segnalare le attività anomale del dispositivo, come la trasmissione di dati dell’utente a sua insaputa, ecc..

- Formazione. Saranno svolti tre seminari formativi per le forze dell’ordine in Italia e due in Romania, per illustrare la piattaforma Sypcit e le sue funzionalità alle autorità competenti in materia di investigazione e repressione del furto di identità in rete. Il corso prevede anche l’addestramento specifico all’uso e alla personalizzazione del sistema, per meglio incontrare le esigenze delle attività e procedure di volta in volta interessate.

- Campagna informativa e di sensibilizzazione, diffusione dei risultati del progetto: sarà creato un sito Web in lingua italiana, inglese e rumena, dove saranno messi a disposizione tutti i materiali del progetto, i risultati delle attività di studio e ricerca, le notifiche degli eventi ecc.; saranno creati materiali informativi specifici per i consumatori, anche appositamente mirati al target giovanile. Saranno organizzati eventi pubblici, tra cui 2 workshop in Italia e 1 in Romania, oltre ad un importante evento finale a Bruxelles.


Sito web

Foto Convegno finale 5/09/2016


 

 


Share |